Logo norama 6512761d13fb05dae09649f5dc466a3e32730fa861dcff054f9718748f791479
Silenzio grazie

In senso ampio e geografico la Lapponia (in svedese Sameland o Lappland, in sami Sápmi) è la terra delle popolazioni Sami, un tempo nomadi dediti all’allevamento di renne, cacciatori e pescatori.
I Sami hanno una loro specifica cultura sviluppata nel corso di ca 9.000 anni di storia, espressa nella loro lingua (difficile da capire e parlare), nella poesia, nell’arte, nella musica e nelle leggende, nel vestiario e nella cucina. Dal 1971 hanno acquisito dei diritti speciali di pesca, caccia e passaggio in zone protette del territorio, a salvaguardia delle tradizioni di vita ancestrali.
Sul mappamondo la troviamo all’estremo nord del continente Europeo, estesa dalla Norvegia alla Russia, passando attraverso la Svezia e la Finlandia.
La maggior parte del territorio si estende a nord del Circolo Polare Artico, ed è presente per ca 1 milione di ettari nel patrimonio mondiale protetto dei siti naturali dell’Unesco, grazie anche alla fitta presenza di renne ed alci.
L’escursione termica tra estate ed inverno può toccare facilmente i 70°, passando dai -40° invernali ai + 30° estivi!
In Lapponia si incontrano diverse specie di predatori mammiferi quali l’orso bruno, il ghiottone, la lepre artica, la volpe artica, linci e lupi. Ma l’animale simbolo della Lapponia è sicuramente la renna!
Lo sapevate che le renne si nutrono prevalentemente di licheni? Pertanto anche durante il lungo inverno trovano cibo in abbondanza sotto il manto nevoso
Ogni renna rappresenta per il suo allevatore un piccolo patrimonio, visto che della renna si utilizza proprio tutto…
La Lapponia in estate è coperta dalle bacche che oltre al colore sgargiante, regalano ottime marmellate e condimenti per l’inverno!
Lo sapevate che un vero finlandese in sauna beve almeno quattro birre e ci resta per ore, uscendone ogni tanto per rotolarsi nella neve?
E dove, se non in Lapponia, avrebbe potuto trovare miglior dimora il Vero Babbo Natale?

Top